In occasione della settimana europea per la riduzione dei rifiuti, Foreste Urbane, Salento Open Source e MultimediaMinds organizzano Officina Trashware presso il Lug di Copertino, dal 09 al 29 novembre 2015: rigenerare e riparare gratuitamente PC dismessi per donarli a chi non può permettersene uno. Maggiori info su https://www.facebook.com/foresteurbane/


video CAM
music by Christian Bjoerklund
"Hallon" is licensed under a Attribution
NonCommercial-ShareAlike 3.0 International License.

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR)La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) è un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti nel corso di una sola settimana. È  un’iniziativa che coinvolge una vasta gamma di pubblico: enti pubblici, imprese, società civile e cittadini.

La SERR consiste in una elaborata campagna di comunicazione ambientale che intende promuovere, tra i cittadini, una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente. L’accento è quindi sulla prevenzione dei rifiuti e ogni azione della  Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti mostra come ogni attore della società – compresi i singoli cittadini – possa, in modo creativo, contribuire a ridurre i rifiuti in prima persona e a comunicare questo messaggio d’azione agli altri.

In collaborazione con l'Associazione Foreste Ur1bane nasce l'iniziativa "OFFICINA TRASHWARE", all’interno della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (21-29 Novembre 2015), permetterà di riparare, rigenerare e riutilizzare vecchi computer (fissi o portatili).

Invitiamo tutti i cittadini, le associazioni, le scuole, le parrocchie, i referenti di aziende pubbliche e private, di organizzazioni profit e no-profit, a recarsi presso il LUG, Laboratorio Urbano Giovanile di Copertino in via E. Montale (ex scuola materna Zona Spallanzani) dal 9 al 28 Novembre dalle ore 16:00 alle 19:00 per il conferimento dei propri pc usati.

I computer donati e rigenerati durante l’officina, allestita dal 21 al 28 Novembre presso il LUG e a cui tutti i giovani interessati al trashware possono partecipare gratuitamente insieme ai nostri tecnici informatici, e formandosi sul campo, verranno poi assegnati tramite bando di selezione ai bambini e ai ragazzi economicamente svantaggiati durante una cerimonia pubblica che si terrà la sera di Natale.

LA SFIDA: QUANTI KG DI MATERIALE ELETTRONICO NON UTILIZZATO RIUSCIREMO A RIPARARE E RIUTILIZZARE?

Lo scopriremo insieme Domenica 29 Novembre 2015, ore: 19:00, presso il LUG in via E. Montale durante l’incontro finale “SERR 2015 e RIDUZIONE DEI RIFIUTI.

Il Trashware e l’importanza della rigenerazione” a cui invitiamo tutti a partecipare.

Insieme alla presenza di esperti, comprenderemo meglio la tematica del riuso, del riutilizzo e del riciclo di componenti elettronici.

Per info e maggiori approfondimenti:
http://www.ewwr.eu/it (sito ufficiale SERR 2015)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / tel. 342 635 6214 funzionanti.

Dal prossimo 8 aprile Microsoft smetterà di supportare Windows XP

Care amiche, cari amici, vi scriviamo in merito alla notizia della fine supporto di Windows XP. Come sapete, dal prossimo 8 aprile 2014 Microsoft smetterà di supportare Windows XP, il suo sistema operativo più di successo.

Nonostante sia sul mercato da più di 12 anni, XP ha ancora una base di utenza vastissima (le stime dicono dal 10 al 30% dei PC connessi a Internet).

A queste persone, Microsoft propone come soluzione il passaggio a Windows 7 o Windows 8.1, che sono impraticabili per chi ha un PC con qualche anno sulle spalle, e in generale per chi deve affrontare le ristrettezze economiche di questo periodo.

In più è una soluzione che ancora una volta incoraggia l’uso del software proprietario.

Risulta importantissimo informare le persone sui rischi che corrono nel continuare a usare Windows (in particolare XP): rimanere in balia di virus e cracker, senza aggiornamenti di sicurezza per il proprio PC.

Dall'8 aprile non verranno più erogati aggiornamenti di sistema, indispensabili per mantenere la piattaforma stabile e sicura, lasciando migliaia di persone esposte ad attacchi, disservizi, crash, furto e perdita di dati. Non farti trovare impreparato.

Passa il prima possibile ad un sistema stabile, aggiornato e sicuro.

Passa a Linux.

Linux (nelle sue innumerevoli varianti, chiamate "distribuzioni") è un sistema operativo pratico, veloce, moderno, eppure adatto anche ad essere utilizzato su PC datati. Puoi navigare il web, ascoltare musica, creare grafica, scrivere testi, scambiare documenti. Come hai sempre fatto. Ma su una piattaforma stabile, protetta, altamente personalizzabile. Soprattutto puoi godere di tutti i privilegi esclusivi che solo il software libero ti da: trasparenza, condivisione, e libertà. Perché Linux è creato e mantenuto da una community mondiale di persone che collaborano per realizzare un sistema adatto a tutti ma non controllato da nessuno, di cui ciascuno può studiare il funzionamento e all'occorrenza modificarlo.

conlinuxpuoi.it

LibreOffice 4.0.3

Berlino, 9 maggio 2013 - The Document Foundation (TDF) annuncia LibreOffice 4.0.3, per Windows, OS X e Linux, la terza minor release della famiglia LibreOffice 4.0.

I pacchetti DMG per OS X Intel sono firmati da The Document Foundation, per cui superano OS X Gatekeeper senza intervento da parte dell'utente. In questo periodo, è stata annunciata un'altra grande migrazione a LibreOffice, dato che il governo della regione autonoma dell'Estremadura in Spagna ha appena cominciato il passaggio al software libero sui PC desktop e prevede di completare la maggior parte dei 40.000 PC entro la fine del 2013.

L'Estremadura stima che la migrazione al software open source - che comprende LibreOffice - aiuterà a risparmiare circa 30 milioni di Euro all'anno.

Anche la comunità continua a crescere. Dopo il successo del LibreOffice Impress Sprint in Germania, è il turno del LibreOffice Bay Area Meetup, previsto per l'11 maggio a partire dalle 14 all'Hacker Dojo di Mountain View, in California, alla presenza di Bjoern Michaelsen di Canonical che gestirà una sessione "live" di QA e spiegherà come partecipare al progetto. Simon Phipps, Chairman OSI, parlerà inoltre su "Foundations and Empires".

The Document Foundation e LibreOffice continuano a crescere a un ritmo sostenuto: +13% anno su anno, secondo i dati raccolti da Ohloh, con una media di oltre 100 sviluppatori attivi al mese da febbraio 2013.

Dati che completano quelli di oltre 650 nuovi sviluppatori attratti dal progetto dal giorno dell'annuncio, alla fine di settembre 2010.

Gli sviluppatori non contribuiscono solo al codice ma anche alla qualità del software, come nel caso di Markus Mohrhard con il suo script python che importa automaticamente circa 24.500 documenti e verifica che LibreOffice non si blocchi durante il processo (http://mmohrhard.wordpress.com/2013/04/19/automated-import-crash-testing-in-libreoffice/), oppure in quello di Florian Reisinger con una LibreOffice Server Install GUI che semplifica l'installazione parallela delle daily build di LibreOffice - per coloro che si occupano di Quality Assurance - senza ricorrere alla riga di comando (http://flosmind.wordpress.com/libreoffice-server-install-gui/).

LibreOffice 4.0.3 è un altro passo importante nel processo di miglioramento della qualità e della stabilità della versione più avanzata della suite, e nelle migrazioni al software libero da parte di governi e aziende.

La nuova release in italiano è disponibile per il download da questo link: https://it.libreoffice.org/download/.

I change log sono disponibili ai seguenti link: https://wiki.documentfoundation.org/Releases/4.0.3/RC1 (risolti in 4.0.3.1), https://wiki.documentfoundation.org/Releases/4.0.3/RC2 (risolti in 4.0.3.2), e https://wiki.documentfoundation.org/Releases/4.0.3/RC3 (risolti in 4.0.3.3).

by Italo Vignoli - The Document Foundation

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
skype italovignoli 
gtalk Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ubuntu Touch è stato presentato ufficialmente, ma i primi device che lo eseguiranno giungeranno sul mercato nell’ultima parte dell’anno, o forse all’inizio del 2014.

Un produttore australiano prova però ad anticipare tutti proponendo InterMatrix U7, un tablet con Ubuntu Touch già disponibile per il preordine e in arrivo nei negozi locali a partire dal prossimo ottobre.

InterMatrix propone il dispositivo al prezzo di 269 dollari australiani. InterMatrix U7 oltre a un display IPS da 7 pollici, all’interno si troverà un processore quad-core Cortex A9 da 1.5 GHz, 1 GB di RAM, 16 GB di memoria interna e due fotocamere, una anteriore e una posteriore.